venerdì 6 luglio 2012



La foresta di girasoli di Torey L. Hayden

Lesley, diciassette anni, adora Mara, la sua bellissima e affascinante madre, che le racconta storie incredibili sulla vita in Germania e Ungheria prima e durante la guerra. Ma c'è una terribile verità sul proprio passato che Mara non può confessare, e che sta diventando una pericolosa ossessione. Lesley fa di tutto per cercare di comprendere i comportamenti sempre più strani della madre, così come suo padre cerca disperatamente di salvare la moglie dai ricordi. Ma a volte l'amore non sembra essere sufficiente per evitare la tragedia, e Lesley, di fronte a una vita famigliare distrutta, decide di partire, per andare lontano, nel paese dove Mara è stata felice, alla ricerca della verità... 

 Il nero è il nero, il rosso è il rosso, la vita ha dei colori ben definiti ma la nostra mente li può stravolgere, può colorare la vita con le tinte che la fantasia le suggerisce. Mara è una donna che ha sofferto e a cui la vita ha tolto parecchio, ecco perchè si costruisce un mondo tutto suo, dove i suoi atteggiamenti però vengono equivocati dalla maggior parte delle persone, etichettandola e considerandola una donna stramba, difficile, 'diversa'.
Neanche il profondo affetto del marito e delle figlie riescono a salvarla dal baratro in cui cadrà e nel momento più drammatico, la figlia più grande, Lessy, desidererà ripercorrere un pezzo della vita della madre per riuscire a capire la sua profonda sofferenza e solo allora capirà la vera natura di Mara.
Profondo e toccante è un libro che ci dice di andare oltre le apparenze e di imparare a vedere la vita con occhi diversi, trasformando i lupi in fiori.

Nessun commento:

Posta un commento