lunedì 17 febbraio 2014

Credevo fosse un'amica e invece era una stronza. 10 modi per sopravvivere alle stronzamiche di Irene Vella

Questo libro è dedicato a tutte le donne. Perché ognuna di loro sa bene che prima o poi la si incontra, la stronzamica, vale a dire quell'amica che davanti è tutta sorrisi e moine, ma dietro è pronta a rovinarti la vita. Ma questo libro è dedicato anche a tutte le mamme. Perché piccole stronzamiche sono in agguato per le loro figlie. Pronte a umiliarle, a farle soffrire, a escluderle. Del resto il bullismo non è più un fenomeno solo maschile. Anzi, nella sua versione in rosa è molto più subdolo e spesso feroce. Così ci pensa Irene Vella a rimettere a posto le cose. In questo manualetto agile e pungente insegna a tutte le donne, mamme comprese, come riconoscere a prima vista le stronzamiche, come combatterle e infine come sconfiggerle. La prima domanda è: ti è capitato di soffrire per colpa di qualche amica che si è poi rivelata una stronza? La seconda domanda è: hai paura che possa succedere lo stesso a tua figlia? Se almeno una delle due risposte è sì, questo è il libro che fa per te.

 Quello che doveva essere un libro divertente e scacciapensieri si è rivelato, ahimè, un'insulsaggine galattica! Maria non me ne volere (è lei che mi ha 'regalato' il libro) ma ti hanno rifilato proprio una cavolata!
Pieno di stereotipi sulle famigerate 'stronzamiche', è un'accozzaglia di episodi triti e ritriti sulle figure determinanti con cui la Vella definisce le amiche 'stronze'.
Sembra di immergersi in un revival anni ottanta(probabilmente la Vella avrà la mia età pressapoco...) dove si cerca di strappare delle risate, ma che in realtà si arriva a dare alle labbra una tiepida stiratina (per chi ci riesce beninteso).
Da evitare ma non tanto per non sprecare circa 12 euro, ma proprio per l'inutilità del contenuto del libro.
Intendiamoci: non parlo qui di stile o di italiano grammatical correct di cui non ho nulla da dire, ma solo ed esclusivamente di contenuto.
E pensare che vi è anche una prefazione della Parodi! Sperava di far quotare meglio questo libro?
Dice di averlo letto e di considerarlo 'un piccolo romanzo di formazione': oddiomamma, Cristina....rinsavisci! Dopo questa tua affermazione la mia stima verso di te è in caduta libera!!!
Pollice verso (il basso ovviamente)!!!!!

Nessun commento:

Posta un commento