martedì 6 maggio 2014

Pompei

Pompei è un film uscito da poco, nel febbraio di quest'anno con un cast di attori tra cui spicca Kiefer Sutherland nei panni di un crudele senatore romano. E' una pellicola che ha subito suscitato il mio interesse, considerato che con la tecnologia a nostra disposizione possiamo ricreare di tutto e di più, e mi sono detta "sarà un film con dei considerevoli effetti speciali"...
Gli attori che lo interpretano sono:

Emily Browning, Kit Harington, Jessica Lucas, Carrie-Anne Moss, Kiefer Sutherland, Paz Vega, Jared Harris, Adewale Akinnuoye-Agbaje

La trama è questa:
Ambientato nel 79 d.C., Pompei racconta la storia di Milo (Kit Harington), uno schiavo diventato un invincibile gladiatore che si ritrova a lottare contro il tempo per salvare la donna che ama, Cassia (Emily Browning), la bella figlia di un ricco mercante che è stata però promessa a un corrotto senatore romano. Quando il Vesuvio esplode con un torrente di lava incandescente, Milo deve riuscire ad abbandonare l'arena e salvare la sua amata, mentre quella che un tempo era la splendida città di Pompei gli crolla attorno. 

Bene...gli effetti speciali la fanno da padrone ma in quanto a contenuto il film mi ha deluso parecchio: a parte la solita storia trita e ritrita del poveraccio che cerca un riscatto nella vita, la bella di turno, il cattivo, il nemico che diventa amico (si vede che questi clichè fanno lievitare il botteghino) nel film di nuovo non c'è proprio assolutamente nulla.
Anche i dialoghi lasciano a desiderare; mi sono sopresa spesso a dire le battute dei protagonisti prima che le pronunciassero loro senza aver mai visto il film prima!




Pompei fa parte del filone 'catastrofico' e ne ricalca tutti i passaggi e nonostante questi siano stati ricreati e resi bene tramite il digitale, il film 'puzza di finto' in modo deprimente. Dalla ricostruzione della cittadina, ai vicoli, alle riprese dall'alto sino all'eruzione del vulcano si vede chiaramente come tutto sia artificiale, e anche se siamo perfettamente consci che è così quando vediamo un film vogliamo credere che invece sia tutto vero..almeno i nostri occhi vorrebbero percepirlo così...
 
E che dire degli attori? Bè, per me si salva solo Kiefer Sutherland, che ha dato un minimo di profondità al suo personaggio di cattivone, ma gli altri non sono riusciti a darmi mezzo brivido, dando prova di mancanza di professionalità specialmente nelle scene dove la drammaticità era doverosa, dove il terrore lo si doveva percepire negli occhi, nella vibrazione della voce, nei gesti...e anche su questo, il film Pompei ha fallito. 





1 commento:

  1. Non l'ho visto Elly mia, ma dopo il tuo commento eviterò di sceglierlo.
    In effetti, vedendo solo il trailer non mi aveva convinto, a parte , come giustamente dici tu, Sutherland, che ha ereditato un pochino di talento dal famoso babbo, sicuramente un'altra stoffa rispetto a lui, ma buon sangue non mente!
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina