sabato 21 giugno 2014

Carezze di velluto di Sarah Waters

Carezze di velluto di Sarah Waters
Ed.Tea
Anno 2008
€ 18,60
Pag 495







Dopo 'Ladra', il primo libro che ho letto della Waters sono riuscita finalmente a rintracciare un'altra sua opera; lo stile  e la ricercatezza lessicale di quest'autrice mi piacciono particolarmente ed è per questo che mi sono messa alla ricerca dei suoi romanzi. Se però 'Ladra' mi è piaciuto molto sia per la storia che per l'accuratezza nei dettagli ambientali, nel tratteggiare i personaggi e la cura nell'esporre gli stati emozionali, 'Carezze di velluto' si distingue per l'aver affrontato con dovizia di particolari, in alcuni punti anche troppi, il tema lesbico, e per questo può essere visto come un romanzo di difficile lettura, almeno per chi affronta l'amore saffico con difficoltà.

Il contenuto è questo:
Ostricara nella taverna dei genitori sulle coste del Kent, astro nascente dello scintillante firmamento del varietà londinese, prostituta da strada e infine mantenuta di una capricciosa dama: nonostante la giovane età, in pochi anni Nancy si è ritrovata a interpretare così tanti ruoli da credere di dover ormai prendere posto nel buio della sala e limitarsi a fare da spettatore al magico teatro della vita. Ma proprio quando tutto sembra perduto, la sua innata passione la spinge a recitare il ruolo più impegnativo ed esaltante: essere finalmente se stessa, libera di amare ed essere riamata senza condizionamenti di sorta.

La storia di Nancy è tristemente commovente all'inizio: quando incontra il suo primo e grande amore, Kitty, non comprende appieno, per fortuna, la difficoltà e le umiliazioni legate alla scoperta delle sue inclinazioni sessuali e vive questa prima esaltante fase dell'amore come tutte le sue coetanee, con ansia, esaltazione ed eccitazione. Percepisce che però questo suo lato non è 'normale' e occulta questa passione nascente verso Kitty come una pura e semplice ammirazione.
Nella prima parte vediamo Nancy quindi, alle prese con questo amore grande ed esaltante, corrisposto ma anche volutamente nascosto al mondo; Kitty desidera che nessuno conosca la sua vera natura e obbliga Nancy, Nan come la chiama lei affettuosamente, a nasconderla a tutti.
In questo punto del libro la protagonista fa tenerezza, e come tutti coloro che vengono colpiti dalla freccia di Cupido in modo così forte, questa ragazzina è praticamente succube della sua amante. Questo legame però si spezzerà in modo drammatico e qui Nancy crollerà di colpo, le sue aspettative di vita subiranno un duro colpo e si ritroverà a fare la prostituta (vestita da uomo) per poter sopravvivere.
Da questo punto in poi, i sentimenti mutano, si evolvono ma in modo decisamente degradante: la Waters tratteggia un'eroina in preda alla lussuria, preda solo dei suoi sensi,  dove, padrone della situazione, emerge solo il sesso allo stato puro.
E questa è una cosa che ho notato in parecchi libri letti, dove i protagonisti sono omosessuali o lesbiche; una tendenza a farsi padroneggiare dal sesso, dove si parla e si fa solo sesso, dove le situazioni hanno sempre una componente sessuale intrinseca. E questo è sicuramente noioso.
Dove si sarebbe potuto sviluppare un romanzo su sentimenti forti e delicati, dove le emozioni dell'amore tra due persone posso far scaturire pagine di pura poesia, tutto si riduce a descrizioni pruriginose di atti sessuali.
Da quel momento in poi, Nan non ne esce bene come figura; il suo personaggio ha un tracollo di simpatia, diventa superficiale, codardo, sino alla fine, dove comunque la sua scelta di vita non la redime ai miei occhi di lettrice. Sicuramente il personaggio più bello del libro per me è Florence: i suoi pricipi, la sua sessualità vissuta in modo completamente differente da Nan, la sua decisione e la sua forza di volontà rendono la sua figura all'interno del romanzo una vera forza!
Ciononostante 'Carezze di velluto' è veramente un bel libro, che offre uno spaccato della Londra vittoriana in cui si muovono tante vite, tutte diverse tra loro per condizione sociale, ambizioni e cultura, ma tanto simili per aspirazioni.

Mi piacerebbe avere qualche opinione su questo libro...se lo avete letto fatemi sapere cosa ne pensate!

Bye!
Elly