mercoledì 20 agosto 2014

Si ritorna alla normale routine...

E anche quest'anno le vacanze sono (quasi) terminate...Diciamo quasi tra parentesi perchè il segnale del ritorno alla routine, è pressochè scandito dall'apertura delle scuole. Quest'anno riaprono il 15 Settembre, e per me e mio figlio, quella data significa il ritorno alla 'normalità' segnato dagli orari e dai compiti principalmente.
Per il momento però ci stiamo godendo delle giornate di relax, con la sveglia che tace e i risvegli che non avvengono mai prima delle 8.30!
Ed è così' bello!!!!
Quest'anno ci siamo potuti concedere una breve vacanza; una settimana al mare dopo tre anni e mio figlio era talmente sovraccaricato d'eccitazione che non appena arrivati non ha avuto un momento di tregua tranne quando si appoggiava stremato sul cuscino intorno alle 23.00! Per cinque giorni è andato avanti così, con una 'ricarica di batterie' pressochè inesauribile, ma d'altronde chi può avere queste energie illimitate se non i giovani?!
Io arrancavo durante il breve tragitto tra l'hotel e il mare (praticamente ci mettevo due minuti ma a me il caldo strema) sotto il sole a picco, che, ringraziando, ci ha fatto fare una bella vacanza mentre i telegiornali continuavano a dare notizie di nubifragi e bombe d'acqua in varie parti del nostro paese.
Prima di partire mi sono preparata psicologicamente per questo breve periodo; diciamo che non amo andare via perchè per me, ma penso anche per altre donne che hanno figli e marito, le ferie siano motivo di stress e fatica. Ho caldeggiato in modo molto insinuante la prenotazione presso un hotel perchè, la considerazione tra i prezzi sparati per affittare un alloggio e il soggiorno invece in un albergo a pensione completa, ha convinto anche mio marito verso la seconda opzione! Con circa duecento euro in più eravamo serviti e riveriti...bè riveriti un pò meno ma serviti senza ombra di dubbio ^_^

Bene, si è risolto così il problema pasti...non si cucina...evvaiiiiiiii!!!!!!
Non rimaneva che stare dietro ai due uomini e alle loro energie da spendere.
Posso dire però che mio figlio che ha 10 anni si è saputo gestire molto bene.
Per me purtroppo, con qualche problema ai piedi e alle articolazioni, i due piani che dovevo fare per risalire alla camera d'albergo, fatti almeno 6 volte al giorno, non hanno fatto granchè bene. Ma una settimana è passata in fretta.
E quando sono arrivata a casa non ho fatto altro che dormire per due giorni!
Tutta la stanchezza accumulata è saltata fuori all'improvviso ma riposarsi nella propria casina non ha prezzo!

Ora ci godiamo questi ultimi sprazzi di libertà dagli orari, possiamo mangiare tardi e durante il week niente compiti!

Bene, con questa immagine del luogo dove siamo stati in vacanza, Punta Marina in provincia di Ravenna, saluto quest'estate ormai giunta alla fine...




Nessun commento:

Posta un commento