domenica 7 dicembre 2014

Quando si ama non scende mai la notte di Guillaume Musso

 Non bisogna anticipare il finale di questo libro! Così si raccomanda l'autore nelle prime pagine di questo romanzo.

No...non lo voglio certo svelare ma alcuni dettagli mi sembra doveroso farli, perchè chi mi legge deve capire il mio punto di vista altrimenti...la recensione a che serve?! :)))
La trama di questo libro, decisamente intrigante è questa:

      Mark e Nicole Hathaway sono giovani, affermati, felici. Vivono in una splendida casa di Brooklyn e hanno una figlia adorabile, Layla. Ma un orribile giorno, Layla scompare misteriosamente da un centro commerciale di Los Angeles. In pochi minuti si consuma una tragedia assurda, incomprensibile, che lascia Mark e Nicole in preda alla disperazione più profonda. Una disperazione che logora e annichilisce, e spinge Mark, dopo mesi di angoscianti ricerche, ad abbandonare casa, lavoro e Nicole per perdersi a sua volta nei bassifondi della città. Ma cinque anni dopo, Nicole riesce a rintracciarlo: deve dargli una notizia sconvolgente, Layla è stata ritrovata nello stesso luogo da cui era scomparsa senza lasciare tracce.     

I continui flashback danno modo di conoscere i vari personaggi a fondo e la bravura di Musso è quella di non tenere alta l'adrenalina al lettore; mi sono spesso ritrovata in momenti quotidiani avvinghiata al libro pur di sapere come proseguiva la vicenda.  Bello, avvincente, una scrittura lucida ed esplicativa.....peccato il finale. No, quello non mi è piaciuto, l'ho trovato oltrechè deludente, un pò sopra le righe, sicuramente non adatto ad una storia come questa. E' un miscelarsi di dolore e di speranze i sentimenti che provano Mark, Nicole, Connor, Evie...ma questa evoluzione 'psicologica' (e d'altronde Mark e Connor sono stimati psicologi...poteva forse essere diverso?) non trovo che renda giustizia a questo romanzo.
In ogni caso rimane comunque un ottimo libro, ricco di introspezione e di dettagli ben curati. Mi ha talmente incuriosito lo stile di Musso che intendo cercare altre sue opere da comparare a questa.

Buona lettura
Elly :)



Nessun commento:

Posta un commento