lunedì 2 marzo 2015

Fornelli d'Italia: un bellissimo libro di Stefania Aphel Barzini

Entusiasta! Questa è la parola giusta...
Amo particolarmente l'argomento cibo-società e in questo libro la Barzini lo tratta con innata bravura e anche con un pizzico di ironia.
Il volume, molto ben documentato è un 'viaggio' attraverso la cucina vista e vissuta dalle donne.

In sintesi:
Il cibo, i modi di cucinarlo e consumarlo possono narrare un paese meglio di tante cronache storiche. E proprio oggi che in Italia la cucina è la regina della programmazione televisiva, è importante ritrovarne la memoria. Perché la (buona) tavola è un fatto sociale e culturale, è appartenenza e ricordo, la rappresentazione più intima della nostra identità, tanto che non è azzardato affermare che molti mutamenti del nostro paese possono essere letti attraverso il cibo e la sua preparazione. "Fornelli d'Italia" è un viaggio nel tempo e nei tempi della nostra terra, alla scoperta di come e quanto sia cambiata l'Italia da quel fatidico 1861 in cui siamo diventati nazione. Un viaggio raccontato da un punto di vista originalissimo, quello delle molte straordinarie cuoche che si sono avvicendate nelle cucine delle nostre case. Infatti, mentre la gastronomia, colta e raffinata, è da sempre descritta da quegli stessi uomini che la interpretano (i grandi chef che oggi spopolano come vere star), il quotidiano "far da mangiare", costruito silenziosamente e meticolosamente dalle donne, non ha mai avuto celebri cantori. Con occhi femminili, quelli delle padrone dei fornelli, Stefania Aphel Barzini riscrive la storia d'Italia attraverso il cibo. Una storia che, come in un gioco di scatole cinesi, ne racchiude molte altre, ricche di personaggi sorprendenti, di aneddoti, di ricette narrate anche grazie all'aiuto della pubblicità, dei film, dei giornali e delle riviste dell'epoca. 

Dalla metà dell'Ottocento sino ai giorni nostri, veniamo a conoscenza di un mondo che, seppur avendone dimestichezza , ci rivela molte sorprese, sia a livello culturale che materiale.
Dogmi, vecchi detti, abitudini e tradizioni si avvicendano in queste pagine e ci fanno scoprire come conoscere il nostro paese attraverso i fornelli.
Mi è piaciuto tutto di questo libro, dal primo all'ultimo capitolo e mi ha anche fatto arrivare ad una riflessione quando ha toccato il nostro periodo attuale, quello fatto di conduttrici come la Clerici e la Parodi e di come affrontino il cibo in modo strettamente inverso.
Le loro trasmissioni, appena ho un pò di tempo, le vedo, ma ho una preferenza verso quella condotta dalla Clerici rispetto a quella della Parodi: è vero che tendenzialmente ci muoviamo sempre verso le persone che in qualche modo ci 'assomigliano' o sono sulla nostra stessa lunghezza d'onda; questo modo d'essere mi ha spinto a scegliere la 'Prova del Cuoco' per divertirmi e conoscere ricette, idee e curiosità attraverso la figura della padrona di casa, semplice, amante della buona cucina e per nulla imbarazzata ad assaggiare i vari piatti proposti nella sua trasmissione.
Rifuggo invece dal format (e successivi libri) proposti invece dalla Parodi; freddina, sempre vestita con abitini strizzati e tacco 12, non riveste certamente la figura della cuoca che ama quello che fa, o che perlomeno si diverte dietro ai fornelli e propone piatti veloci (facendo felicissime le donne che purtroppo hanno poco tempo da dedicare alla cucina) che però prevedono spesso prodotti pronti o surgelati e che smitizzano il cibo in se per sè.
Nessun assaggio godurioso, poco maneggiamento del cibo che rivolge con facilità agli elettrodomestici, poche indicazioni e trucchi del mestiere mi fanno vedere questa signora come se fosse stata buttata li giusto per far da antagonista al successo sempre più crescente dell'Antonellona nazionale.
Strategie televisive? Si...forse...certamente... E sull'onda di questi anni dove c'è un'esplosione di cibo in tv, 'Fornelli d'Italia' ci aiuta a comprendere meglio il perchè di questa invasione catodica di ricette e cuochi/e.
Che dire ancora? Bè...leggetelo assolutamente!!! 

Vi allego anche i dati forniti da IBS su questo libro:


Fornelli d'Italia. Centocinquant'anni di storia del nostro paese raccontati da piccole e grandi cuoche
AutoreBarzini Stefania A.
Prezzo
Sconto -15%
€ 13,52
(Prezzo di copertina € 15,90)
Dati2014, 236 p., rilegato
EditoreMondadori  (collana Fuori collana)

1 commento:

  1. Sai che l'ho letto Elly mia, in uno dei momenti sempre troppo lunghi di attesa visite mediche e pensa sono riuscita anche a finirlo tanto erano puntuali!!!!!!
    Piacevole e istruttivo...
    Bacio e buon pranzo , per essere in tema amica mia!

    RispondiElimina